La Madonna del Monte
Marciana
Il santuario della Madonna del Monte è il più antico dell'isola d'Elba.
Si trova a 627 metri sopra il livello del mare e sotto la cima del monte Giove.
Vi si venera un'immagine della Madonna Assunta in Cielo circondata da un nimbo di gloria e da alcuni angeli che suonano strumenti musicali.
La pittura è su di un blocco di granito spalmato in calce e attualmente murato nella parete che conserva le irregolarità di un piano verticale non ben levigato. A giudicare dal nimbo a mandorla che circonda la Madonna possiamo far risalire la sua origine ai secoli XIII e XIV come pittura inclusa in una semplice edicola davanti ad una fontana, luogo di sosta e di ristoro e, in quei tempi, di preghiera.
Una leggenda tramandata narra che i pastori ne videro per primi l'immagine e, recatane la notizia in paese, fu deliberato di custodirla in una chiesa da costruirsi in un luogo più vicino al paese e detto "Campo Castagno" dove fu raccolto il materiale per la costruzione.
Questo materiale il giorno dopo sarebbe stato poi ritrovato dove fu vista la prima volta l'immagine e in seguito costruito il Santuario.
Incluso il masso di granito entro la parete che non fu più rimosso e l'edificio, costruito in due riprese, dovette adattarsi a queste esigenze.
La prima costruzione, partendo dalla parete comprendente l'immagine, si estendeva fino alla metà della navata. Quando questa si volle prolungare, si mantenne la facciata in direzione della fontana e per adattarsi al pendio, alla parete prospiciente il monte si dovette dare un prolungamento irregolare a linea spezzata.
La seconda parte dell'edificio fu costruita, secondo una data tradizionale, nel 1595 riportandola ad un'epigrafe marmorea ritrovata nella legnaia: Cerbonio di Antonio da Lion l'ha fatto fare.
L'Altare Maggiore è costruito nel 1661; sopra l'altare maggiore, durante lavori di restauro, nel 1995 sono rimessi alla luce affreschi attribuiti a Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma.
Fino al 1994 l'affresco della Madonna Assunta in cielo dipinto su masso di granitico era parzialmente coperto da una grande tela della seconda metà del seicento che evidenziava solo il voto della Madonna attraverso un ovale definito da cornice in argento.
La tela rimossa e collocata sull'altare laterale di destra e raffigura nella parte bassa Gesù che mostra agli Apostoli il sepolcro scoperto e vuoto di Sua Madre e nella parte alta Gesù in cielo che accoglie la Madonna.
Un tenue collegamento collega le due parti ed è una cintura che un angelo porge all'apostolo Tommaso a conferma dell'assunzione corporale della Vergine in Cielo.
Altare laterale di sinistra : è dedicato alla Regalità della Madonna. Sui gradini del trono due santi: alla destra l'Apostolo San Simone che regge una sega, strumento del suo martirio, alla sinistra San Antonio Abate che sostiene il bastone sormontato dal campanello e il Libro delle Regole.
Altare laterale di destra : è dedicato alla Madonna della Cintura. Gesù Bambino porge la cintura a Santa Monica accompagnata da Santa Lucia, riconoscibile dal piatto con gli occhi, da Santo Agostino Vescovo e Dottore con pastorale e un calamaio con penna d'oca, da San Michele Arcangelo con lo scudo e la bilancia e da un altro santo che in abito francescano si può identificare in San Diego romito e frate converso.
La cupola: sovrastante l'Altare Maggiore è stata frescata nel 1875 e raffigura in quattro medaglioni: l'Annunciazione, il Cuore Immacolato di Maria, La Madonna Immacolata della Sacra medaglia, lo Sposalizio di Maria Santissima.
Esedra delle fontane: costruita nel 1663 come riportano nella lapide marmorea decorata di un Crocifisso in rilievo.
Il Campanile: costruito nel 1921 su disegno dell'ingegnere Castelli. 
Romitorio: la più antica memoria risale al 1572.
San Paolo della Croce vi soggiornò nel 1735.
Napoleone lo destinò a sua abitazione estiva durante la sua permanenza all'Elba tra il maggio del 1814 e l'aprile del 1815.

Tratto da "Bibliografia essenziale" Santuario della Madonna del Monte di Enrico Lombardi - Edizione Opera del Santuario - a cura di Paolo Ferruzzi


Home

www.elbasun.com - il sito del SOLE