Perspicace astuzia

Corta ma spiritosa questa storiella,
parla di Nico, di Dodo e di Lella
che son tre talpe, con occhiali spessi
e non vedon bene: nemmeno se stessi!

Nico è un pediatra, di fama e rispetto,
che, quando ausculta, si mette l’elmetto.

Dodo è un poeta, poi studia la storia
e dipinge i quadri mangiando cicoria.

La più ammirata, che fa la modella,
non può che esser la leggiadra Lella;
gli sbarbatelli per lei fan baruffa:
e Lella sbuffa, sbuffa e risbuffa.

Passato il giorno in gran pacatezza,
gustando l’ombra dentro le tane,
ecco che a sera comincia l’ebbrezza,
anche perché si risveglia la fame!!

Ad un certo orario, come da prassi,
arriva l’ora per fare due passi.

Dalle casine escon di fretta:
“Dai” gridan “sopra ci aspetta l’erbetta!”

In superficie ciascuno ha il dilemma:
“pomodorino o sgranocchio la gemma?

Di carotine siamo ben stufi
e qui di certo non trovi tartufi!”

Che animaletti, scaltri ed accorti.
Però, non vanno bene per gli orti!!!!
 

© Web Graphics Created By Evita

 


www.elbasun.com - il sito del SOLE