Vittorio Gassman

Vittorio Gassman

Vittorio Gassman, nasce a Genova nel 1922, da un ingegnere edile tedesco e della pisana Luisa Ambron, interrompe gli studi di giurisprudenza per iscriversi alla Accademia d’Arte Drammatica già nella stagione 1941-42: esordisce in palcoscenico, non ancora diplomato, ne "La nemica" di Dario Niccodemi a fianco di Alda Borelli.

Successivamente, si afferma come uno dei più apprezzati attor giovani del nostro Teatro, lavorando con Visconti, Guido Salvini, Luigi Squarzina, fino a diventare direttore unico, dalla stagione 1954-55, d’una propria compagnia: vastissimo il repertorio di questi anni, che va da "Un tram che si chiama desiderio" di Williams ad "Oreste" di Alfieri, da due classici shakespeariani quali "Amleto" ed "Otello" al "Kean, genio e sregolatezza"di Dumas padre passando per"Adelchi"di Alessandro Manzoni.

Da ricordare, nel 1977, la sua splendida versione scenica del dramma di Pier Paolo Pasolini "Affabulazione".

Degna di nota, pure, la sua attività televisiva: da menzionare, almeno, lo straordinario successo ottenuto nel 1959 con la trasmissione d’intrattenimento "Il mattatore", per la regia di Daniele D’Anza, e le fortunate trasposizioni pel piccolo schermo di alcuni suoi grandi successi teatrali.

Dal 1946 comincia invece la sua fortunata carriera nel cinema, cui si dedicherà con sempre maggior frequenza.

Meritano d’essere citati:"I soliti ignoti" e "La grande guerra" di Mario Monicelli,"Il sorpasso" ed "I mostri" di Dino Risi, "L’armata Brancaleone" ancora di Monicelli, "L’alibi" di cui è anche co-regista, "In nome del popolo italiano" e "Profumo di donna" di Dino Risi, "C’eravamo tanto amati" e "La terrazza" di Ettore Scola, "Anima persa" e "Caro papà" nuovamente con Risi, le partecipazioni ad "Un matrimonio" e "Quintet" di Robert Altman, per finire con "La famiglia" di Ettore Scola, "Lo zio indegno" di Franco Brusati, "Tolgo il disturbo" di Dino Risi.

***

Un abbraccio circolare con tutto l’amore cui sono capace e l’augurio che il sole sia sempre più caldo e sincero come il vostro cuore desidera, Reno

************************
L'amore degli uomini ha un fine e una fine
L'amore di Dio è eterno e disinteressato

Torna all'indice

Reno Bromuro
reno.bromuro@elbasun.com

Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE