Tu... sempre

Nel terso cielo serale,
le prime stelle si affacciano ancora timide,
incerte brillano e irradiano alla terra
la loro tenue luce.

Il freddo intenso, pungente,
sferza il mio viso e
il vento si agita per gli algidi campi.

Il respiro accompagna
ritmicamente lo scalpiccìo dei miei passi
sulla ghiaia lungo la via del rientro a casa...

Avrei voglia di stare con te,
seduto accanto ai tuoi piedi,
davanti al camino acceso.

Ogni cosa, stasera,
ricorda di noi, ...
mi sento come un albero spoglio,
nudo... senza foglie, indifeso,
senza sostegno... senza radici...
in balia di questo gelido vento.

Mi manca la forza che sempre mi hai dato...
mi mancano i tuoi consigli...
i racconti...
la tua voce ferma...
dolce...
mi manca il modo che avevi nel farmi crescere...
nel farmi sentire importante.

Intanto il vento mi sospinge
nel silenzio profondo,
sonnolento, del vespro di Natale...

mi ricordo di te, di noi,
sento il vuoto profondo,
incolmabile,
che dentro me
hai lasciato...

Guardo le stelle e tra loro...
nel silenzio ancestrale ...
ti vedo.

Torna indietro

Vittorio Masala

masala.v@elbasun.com

Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE