Mendicante

Come scrivere versi su te
che per me, umile poeta senza vanità,
sono introvabili…

Sento scorrere parole dentro
e le accarezzo per non pensare a nulla,
come fossero piume leggere,
immacolate, …
come un flusso vitale senza fine,
eterno, … come ritmica musica
ed io il suo interprete,
unico danzatore.

E ti inseguo
come errante mendicante d’amore e di dolcezza
e di te odo il profumo
di fiori di lavanda che lasci…
e ti inseguo,
ti cerco anche in qualche petalo
di fiordaliso smarrito.

E corrono i pensieri
ed incatenarmi vorrei alla tua anima
e portarti là dove il cielo diventa infinito,
dove regna la bianca luce
ed il silenzio divino,
dove non esistono il giorno e la notte,
né l’alba né aurora…
solo la tua luce,
senza ombre impietose
che incutono paura.

Torna indietro

Vittorio Masala

masala.v@elbasun.com

Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE