Contrasti di emozioni

Era un fiume come tanti
arricchito da molte acque,
ma sfociò in un grande mare,
un mare in tempesta
che tutto trascina e sommerge....
Una distesa azzurra mai conosciuta
forse per questo ancora temuta...
che vuole trascinarti nella sua pace.
Ma tu resisti,
hai paura di questo mare
che è troppo grande,
misterioso,
lo temi
ma intanto desideri il suo abbraccio,
la sua dolcezza che lentamente ti invade,
il piacere del suo scorrere lento sul tuo corpo
il pensiero ti lascia
carpito da una forza misteriosa
e tu sprofondi sempre più, ma sei leggera,
voli,voli sempre più in alto,
la vita batte dentro di te,
il cuore sembra non resistere,
impazzisce
ma tu non lo vuoi fermare.
Ora non hai più paura del mare,
lo vorresti come parte di te,
dentro di te
che ti porti lontano,
ma egli non può sentire il tuo richiamo
perchè dalla  bocca non esce più alcun suono.
Ti culla lentamente e ti riporta sulla spiaggia battuta dal sole
poi si ritrae da te e ti accorgi di avere caldo,
sei sudata
ed anche la paura è tornata.
Ora temi di nuovo il mare
e sei contenta che non ti abbia sentito......
ma anche tanto triste.
__________________________________________

Indietro

Silvia D'Arrigo

sidarri@tin.it