È ancora presto mamma

È ancora presto mamma parlare d’avversità:
ascoltiamo ora, la soffice terra
che si ridesta col suo grave respiro.

Sentiamo è primavera,
e la natura si riveste di colori vivaci,
canta intorno a noi.

Attualmente,
esiste solo il presente, mamma.

È ancora presto mamma,
pensare alla desta tristezza del domani.

Oggi ricordiamo i fiori
che ci richiamano
alla cortese attenzione
delle nostre pupille.

Seguiamo il mutamento
del firmamento sopra di noi,
che varia tinte tenui e stupende.

L’eternità è fatta d’oggi, mammina.

Origliamo nella quiete più assoluta,
il soave eco dell’apparente freschezza
ed allegra stagione di primavera, mamma!

Torna indietro

Silvana Pagella

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com