Dialogo prematerno
Ad un’amica in trepida attesa

E’ qui,
dal profondo nelle mie viscere,
si desta, si agita, mi chiama,
dicendomi:

“ Mamma,
perché m’hai concepito?
Nel languido ignoto vagavo felice.”

“ Piccino,
è l’amore che t’ha dato la vita.
E’ bella la terra
coi fiori sui tappeti verdi;
i rami degli alberi
accarezzano il firmamento
ed il sole sorride beato.”

“ Mamma, ho paura,
il tuo mondo è triste.
Vi sono tanti dolori,
violenze,
uomini ingrati
malattie assassine,
droga che illude i giovani.

Mamma,
è proprio necessario,
vedere la luce del tuo pianeta? “

“ Creatura dell’anima mia,
pure il Signore
volle venire al mondo,
soffrendo, amando,
sacrificando la Sua vita, per tutti noi,
con il Suo immenso Amore.

Pargoletto del mio cuore,
non è il nostro egoismo
che ti volle, ma l’amore.

L’appassionato, nobile e puro amore
che ti sarà, sempre, fedele compagno
e ti condurrà verso le infinite bellezze
della seconda vita.

Su, frugoletto mio, vieni.
Sei atteso! “.

Torna indietro

Silvana Pagella

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com