Piume d'angelo

Chiunque tu sia
vorrei posare il capo
all’ombra delle tue ali
e sulla tua bocca
purpureo papavero
poserei le ultime mie parole
prima di cedere il passo
al sonno.

Son sogni di ali che si sfiorano leggere,
nella mia mente,
su corpi di amanti
come se al mondo
non altri che noi:
ma è lieve carezza
quella del mio Amore
che altro non vuol dare
se non dono di pace.

E verranno giorni nuovi
stelle nel sole
miracoli mai vissuti
oltre la nebbia ogni dolore
oltre la vita
infinito Amore.

Battiti d’ala
ed il tempo d’improvviso
più tempo non è:
solo musica
che al ritmo del cuore
suona per noi.

Cerco il tuo volto
in questo concerto
e col cuore in gola
incontro ti corro a perdifiato
per posare sulle tue labbra
un bacio
prima del mio risveglio
fra mille
e mille piume
d’Angelo compagno!

.

Torna indietro

Silvana

Home ElbaSun
www.elbasun.com