Dal volto della notte

Nascosto dal volto della notte
forse compiaciuto per quello che fra ingenuità
amore e tenerezza ti ho donato
di nuovo ti sei reso ladro di sentimenti
Permane il ricordo del nostro darsi unico e continuo
di parole fra i denti dette per colpire un bersaglio inesistente
io e te complici ed amanti
senza poterlo dire al mondo perché coscienza non ne abbiamo
Piegata ad una tristezza che si è fatta di me padrona
luccicano i miei occhi nell’impossibilità di scoprire le tenerezze del cuore
Quasi vissuto in un sogno
coltivato fra spinose rose questo amore che logica non ha
e quanto più la realtà si avvicina
tanto più si fa vivo il desiderio di quel mondo di illusioni
che sogni ci regala
Io e te
corrispondenza fra il vissuto, il sognato ed il pensato
figure del mondo perse nel senso misterioso della vita
continuiamo nascosti dal volto della notte
a prenderci, a lasciarci ad amarci..

Torna indietro

Silvana
21/02/2005

Home ElbaSun
www.elbasun.com