Ancora non sono lacrime

Ancora non sono lacrime
i pensieri che tristi scivolano
sui pendii della mente
che adagio si addormenta
Quante parole dette e mai udite
si sono perse come stelle fra la nebbia
cedendo il loro splendore
all’oscurità della notte
Ancora non sei il mio tormento
ma triste ricordo di un attimo che fu
desiderio e parole ancora in sospeso
sulle mie labbra semi-chiuse
che non sanno se dire o tacere
se gridare o semplicemente parlare
che sanno solo dell’amaro sapore del sale
anche se ancora
non sono lacrime
la rinuncia alle tue tenerezze
Cuore dannato, muto, perduto
che nei ricordi divora gli istanti
in cui perso in mondi sconosciuti
si ritrovava in te
Ancora non sono lacrime
le inquietudini che in questa notte
accompagnano i miei sogni
ancora…
ma domani sul mio cuscino
sapore di sale
troverò.

Torna indietro

Silvana
05/05/2004

Home ElbaSun
www.elbasun.com