Notte

Silenzio stagnante
come acqua in putrefazione.
Tremolio di note
sul pentagramma infinito.
Alternarsi di colori astrali.

Notte, silenzio delirante,
grida di dolore senza suono,
gioco di satelliti, duelli
tra i rami degli alberi.
Ferite senza sangue
dolore senza lamento.

L'angoscia
ingigantisce,
mi accascia,
mi appiattisce
sotto l'implacabile peso.

Gli astri danzano
come note tremanti e senza suono.

La luna duella coi suoi raggi tra i rami.

Torna indietro

Reno Bromuro
Roma 12/1/1963

rbromuro@inwind.it

Home ElbaSun
www.elbasun.com