Per favore, un poco di silenzio

Tuoni violenti rintronano,
saette fulminano l'aria.

Refoli grecale spezzano rami,
mulinellano foglie e sterpi.

Scrosci virulenti di pioggia
mitragliano, incessanti,
ogni piatta superficie.

Tambureggiano gocce rabbiose.

Concerto sgangherato,
disarmonico convegno,
arnesi stonati
percuotono l'argilla
di questo povero corpo,
mentre esacerbata Anima
s'ammucchia al suolo
per mancanza del contenuto.

Scusa, hai della paglia
per uno spaventapasseri?

Torna indietro

Renato Lonža
12 novembre 2007

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com