Indefinite ombre

Seduto, su albe pietre
del muretto nell'orto,
mi lascio attraversare
la fronte da indefinite ombre.

Foglie e frutti del melo,
albero della conoscenza,
albero della disubbedienza.

Ricordi belli e brutti
che non posso cancellare.

Nelle mani ascondo
scintillanti doni,
piccoli pensieri,
cristalli colorati
che sprizzano arcobaleni
al tocco del sole
fra foglia e foglia.

Vederti al fianco
per narrare una vita
favolosa, ogni giornata
rilucente un ninnolo
viene alla tua mano.

Nulla trattengo e piů
non attraversano
l'ombre la fronte.

Scintillo nel sole.

Torna indietro

Renato Lonža
16 aprile 2007

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com