Il nulla di nulla

Urlo, nel bosco, di vento
l’inquietudine colma animo.

Nebbia s'intreccia,
su selvatica ginestra.

Spiriti s’incontrano
in mesto amplesso.

Bianche,di acquose perle,
ragnatele sui rovi,
solcate ruvide guance
da lacrime sparse.

Tentacolare bestia,
orrido nulla di nulla,
incandescenti fauci,
ingoia radioso sogno.

Allontanare vedo,
fra cortine di lacrime
e fumosa barriera,
la figura snella
non piů raggiungibile
nel tempo nello spazio.

Torna indietro

Renato Lonža
16/1/2007

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com