Bianco e nero

Bianco, nero
gioia, dolore.
MetÓ e metÓ, un intero?
MetÓ mio cuore, esulta!
Occhi interrogativi,
felici, labbra socchiuse
a fluire latte ed ambrosia.
Trilli d'allodole
nel sole, nell'azzurro
melodiosi rintocchi
campane festose.
MetÓ mio cuore, avvizzati!
grigie parole,
fluisce epigramma.
Cielo piomba nell'oscuritÓ.
Gioia cangia in dolore,
lei Ŕ ma non Ŕ.
La vedi ma non sei vivo,
mesto trascini catene,
lugubri, risuonano
le volte oscuro palazzo.

Torna indietro

Renato Lon×a
25/5/2004

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com