Perdere la strada

Camminare, passeggiare
sotto le fiaccole della luna
una strada brecciata
girovagante le colline.
Alberi, rami protesi,
plaghe d'ombra, oscure caverne,
smerlettate, maculate,
occhieggia la luna
fra foglie vibranti nella brezza.
Baciare dolci labbra,
ne l'ombre maculate,
dell'innamorata gli occhi
sfavillano ai raggi lunari.
Bisbigliare parole d'amore
nella notte fabulosa:
mille archetti sonanti
le note di cristallo dell’usignolo.
Sfiorare il volto caro,
seguire la curva del bianco collo.
Ardono alla passione
gli innamorati sospirosi,
verdi rami al fuoco,
e fondono al crogiolo
la piů preziosa lega: l'Amore.
Mano vellutata, zeffiro,
sfiora il volto desiato.
Nero nembo la luna ingoia,
assale la terra oscuritŕ abissale.

 

Sfiorarti voglio ma non ti trovo,
cerco ma non ti trovo,
dissolta come la luce lunare.
Sono solo nel vento,
sibila sinistro nella foresta.
Una lacrima spaurita
scende tremula sulla guancia.

Torna indietro

Renato Lonža
 

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com