Una settimana alla "Vittorini"

Iniziamo con LUNEDI c'è MONICA che con il suo caschetto di capelli color nero e con il suo sorriso fa capire che la settimana dei sorrisi sta per incominciare.

Passiamo al MARTEDI già a prima ora tra un nucleo di alunni ecco spuntare MARIELLA la guardi e intravedi il suo faccino tondeggiante e capisci che anche oggi il sorriso sarà spumeggiante sulle sue labbra.

Arriviamo a MERCOLEDI e quasi dal nulla spunta EDI e anche se ha dovuto gridare di dolore per un infortunio precedente, le si nota, non appena varca la porta della scuola, il suo sorriso stampato sulle sue labbra e anche per oggi la giornata sarà indubbiamente sorridente.

GIOVEDI, DANIELA è lì a chiacchierar con i suoi colleghi, le si nota il suo dolce parlar e trasmette allegria a chi la sta a sentì.

Giungiamo a VENERDI ehilà c'è la FaTina non quella di Pinocchio ma quella della Vittorini che, con la sua scia scintillante fatta intravedere alcuni giorni fa e che a tutt'oggi non è passata inosservata, da sorrisi gratis a quanti nè han voglia.

Peccato siam giunti a SABATO e si, finisce la settimana scolastica con ANGELA, la collaboratrice sempre presente a far sorridere gli alunni anche quelli che stan male, ma nulla di preoccupante, nè arriverà una, due, tre e così via di settimane sempre più allegre.

Eh si, siam giunti alla DOMENICA ed Io grazie a loro ho avuto modo di sorridere per tutta la settimana e quanti come me hanno usufruito di tutti questi sorrisi giornalieri e mi auguro che loro siano sempre così, anzi che se ne aggiungano sempre tanti altri, il sorriso è la cosa più bella e meravigliosa che possa esistere, è l'unico mezzo che noi esseri umani abbiamo e dobbiamo trasmettere al mondo intero perchè senza sorriso non c'è vita, c'è solo tristezza e la tristezza fa di questo mondo, un mondo senza nulla.

Torna indietro

Raffaeledavinci
Febbraio 2004

raffaeledavinci@elbasun.com