Coro suadente

Sempre fragile il mio riposo,
fragile specie al mattino
quando nuove luci m'accarezzano
le gote e calde sensazioni
e profumi mi chiamano con forza.

Ti vedo, accanto a me ti vedo,
sento tutto il tuo tepore
diviso tra i pori della pelle e
le irregolari pieghe delle lenzuola.

Ascolto oltre e là ti scopro.

Sussurra innocente il tuo respiro
nel bianco del guanciale
e i primi raggi del sole
son di esso coro suadente.

Scena al sorriso
di calma dolce,
di amore e pace.

Non mi stanco,
intenerito, di guardarti.

Fermo il tempo,
non per miracolo
e nemmeno per magia...
trovo una sola spiegazione...
saperti mia...

Indietro

Piero

pierputi@elbasun.com

Home ElbaSun
www.elbasun.com