Dacché ho amore

Ho messo via la maschera
e mutato il sembiante.

Dacché ho amore,
sublime sogno
che incanta e naviga
il mio tempo,
in quel guado segreto
dove l'anima annida i pensieri,
in quella cripta di carne
dove tu vivi per sempre
confusa al mio sangue.

Ho dismesso il cilicio del dolore
e incensato il peccato
dacché la pelle anela
a mani soavi piene di me.

Indietro

Piero

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com