Il Mago (2)

Sarò il Mago dei tuoi aneliti,
con la bacchetta fatata della fantasia
scaccerò gli spettri
che ti tormentano i pensieri.

Con un incantesimo ti libererò dai neri sparvieri
attratti dalle tue lacrime, avidi dei tuoi dolori.

Discepolo di Cagliostro, ultimo dei Maghi,
non ho ricchezze, oro, platino, diamanti,
sono solo Principe dei Venti e delle Stelle
e Custode della Porta d'Oriente.

Nel cuore, poi, il sogno che non vuole morire
di un uomo che non vuole ancora arrendersi.

Ti raccomanderò ad Aldebaran e parlerò
di te allo Scirocco, non avrai più paura.

Quando vorrai, spariremo in un momento
sul carro dell'Orsa Maggiore, sospinti
dalle tenere raffiche di Zefiro...

Intanto ogni notte mi vedrai arrivare,
quando il buio comincerà a sbadigliare.

Resterò sveglio accanto a te,
vedrò chiudersi le tue ciglia e,
in cambio dei tuoi baci più dolci,
ti lascerò addormentare tra le mie braccia.

Indietro

Piero

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com