In attesa del sole

Nel mezzo d'un dė di quest'estate strana
in attesa del sol, desolato, ai Magazzini sto
con l'errabondo sguardo mio rapito
d'un giovin gabbian che 'l porticciol sorvola.

Allor m'accorgo che dal piccol borgo, marinaro,
una barca se n'esce a veleggiar con tre barchette piccole,
gli optimist per bambini,
appresso a lei, qual fascin raro,
come la chioccia fa con i pulcini.

La decisa, salsa brezza, rinfresca ancora
e felice rende allor chi alza la vela,
ma io che sul molo, solitario sono,
volgo il mio sguardo piuttosto verso tera,

ove, a cinger 'l porticciol fan da corona
delle colline il verde e l'architettura
antica e moderna delle case sue in armonia,
sul grande golfo che si apre a ventaglio
con storica gemma medicea incastonata al centro
e col Capanne che nello sfondo sta.

Cosė 'l cuor mio, felice vibra
al punto tal che'l pensier m'infonde
che vita quieta e serena sian
coronamento al viver su quest'onde.

__________________________________________

Freccia3N.gif (1807 byte)

Otello Bocchi

otello-bocchi@elbasun.com