Golfo di Margidore

Nel meriggio d'un memorabil dì d'estate
- e l'ora è ormai piena e compiuta -
così come ad assecondar il fato,

l'occhio mio dalla strada è distratto,
ché in su la curva scopre - d'un tratto -
l'ampio, profondo, golfo frastagliato.

Il sol riverbera i suoi raggi d'argento
sul mar concluso fra consecutive punte,
un gabbian in volo nel controluce si confonde

e 'l mio pensier con lui si tuffa meravigliato,
nel mar d'azzurre acque profonde
a riscoprir rossi coralli e rilucenti perle.

__________________________________________

Freccia3N.gif (1807 byte)

Otello Bocchi

otello-bocchi@elbasun.com