Aspra montagna mia

provai il mio amor per te
aspra montagna mia
quando la minaccia incombea su te
   
dalla umana follia
di quel dì che ti volevan snaturare
fu allor che, dimentico del mare
   
ti ammirai quassù fra monti e valli
cisti, rocce ferrigne e pini
davanti ai panorami più sublimi

__________________________________________

Freccia3N.gif (1807 byte)

Otello Bocchi

otello-bocchi@elbasun.com