CON RANCORE

Che il buio e la luce servano solo
per sonno e risveglio
che la luna si risparmi ad ispirarmi
che il sole pensi a riscaldar cuori più umani
in questa storia non voglio vedere fiori

ho milioni di parole che si aggirano
intorno a un rancore incatenato all'anima
che si vergogna e si rifiuta di coprirlo

questo rancore che brucia e non si consuma
è per te... donna dalle tante vite immobili
che si arrotolano nei tuoi pensieri nascosti
dietro un unico sorriso che usi per disorientarmi
e farmi andare verso il non so dove
che poi è il posto dove tu ti trovi sempre
per indicarmi un'altra strada,sempre sbagliata
dove il cuore pena ed è contento

ma ricordati che quando finirò il restauro
delle mie difese,finirai nel silenzio
ed io vedrò il tuo oblio con luce chiara

il mio rancore sparirà ma stavolta
chiuderà le porte per ogni pietà

non mi importa di un'altra vita
ma vorrei che ci fosse per ritrovarci
ad abitar vicini e per l'eternità
la gioia di non dirti mai ciao... come va....

che io sia l'ultimo poeta che versa
inchiostro sulle ipocrisie di una donna.

(dal volume pensieri che non dormono mai)

Torna indietro

Michael Santhers

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com