A QUEI TEMPI

ERANO GLI ANNI OTTANTA
SUL PALAZZO DELLA REGIONE
SCRISSERO... CENTRO COMMERCIALE
E TRASFORMARONO GLI USCIERI
IN MAGAZZINIERI

I VIGILI DIRESSERO IL TRAFFICO
DEI PROSCIUTTI

LE INSEGNE DELLE BANCHE
FURONO SOSTITUITE
CON LA SCRITTA-PELLICCERIA-
I DIRETTORI LI CHIAMARONO -ROBIN- HOOD-
E TOLSERO AI POVERI
PER DARE AI RICCHI

ERANO GLI ANNI OTTANTA
E LE DONNE DIVORZIARONO
DALLE MACCHINE UTILITARIE
E SOLO DOPO SI RESERO CONTO
CHE APPARTENEVANO AI MARITI
MENTRE I CAVALLI VELOCI CHE AVEVANO SCELTO
AVEVANO IL DIFETTO DI CAMBIARE STRADA

A QUEI TEMPI IO AVEVO UN AMORE
MI DISSE
TI HO IMPRIGIONATO IL CUORE
E TU NON HAI AVUTO IL CORAGGIO DI URLARE
E MI LASCIO'

A QUEI TEMPI IO PARLAVO CON DIO
CHE MI RIMANDO' INDIETRO UNA PREGHIERA
E MI DISSE
HAI GIUDICATO SENZA AVERE IL CORAGGIO DI RISCHIARE
E UGUALMENTE CON LA MENTE IN GALERA SEI FINITO

A QUEI TEMPI IO AVEVO UN FUTURO
E ME LO VEDO SOLO ADESSO
SONO COSTRETTO A SCRIVERE
SU TUTTO CIO' CHE NON HO FATTO

AMORE...
FAMMI DORMIRE SUL TUO SENO
SUSSURRAMI ALL'INFINITO
CHE SE NON AVESSI SBAGLIATO
NON MI AVRESTI MAI PIU' RITROVATO

(dal volume parole fredde)

Torna indietro

Michael Santhers

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com