SENZA SCARPE

CAMMINAVA ZOPPICANDO
AVEVA NELLE SCARPE TANTI SASSI
E NON POTEVA FERMARSI
PER ROSICCHIARE I RITARDI D'OGNI GENERE

CHI LO IMMAGINO' SENZA PIU' RECUPERO
GLI SUGGERI' CON IRONIA DI CAMMINARE SCALZO
PREMIO DUE SCARPE NUOVE
E UN NUOVO PROBABILE TRAGUARDO

LUI ACCETTO' E IL SANGUE AVVELENATO
DAI PIEDI USCI'

SI SENTI LEGGERO
E SENZA SCARPE GLI SPUTARONO LE ALI
E ARRIVO' CON GRANDE ANTICIPO
INCREDULA LA FOLLA LO ACCLAMO'
E NESSUNO EBBE IL TEMPO PER DERIDERLO

LUI PROVO' PIETA'
QUANDO VIDE QUELLI CHE SI ERANO DIVERTITI
A CRONOMETRARGLI IL CUORE
E GLI SEMBRARONO TRA LA FOLLA
INDISTINGUIBILI FILI D'ERBA
IN MEZZO A UN PRATO CHE ANCHE SENZA DI LORO
SAREBBE RIMASTO UGUALMENTE VERDE

(dal volume pensieri che non dormono mai)

Torna indietro

Michael Santhers

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com