POETI E SALOTTI

Affogano le idee
nei loro nozionismi
da esibire in sterili salotti
dove l'anima a disagio
rimbalza sui duri visi
per cadere nella macina
della lotteria dei vocaboli
pronti al matrimonio
combinato
e combusto
nel silenzio dei cuori
pesi morti
nella bilancia del baro

Nel mercato dei fiati
arbitri i lacchè
nei salotti
contano gli inchini
e neutrali per ognuno
una tacca sul carnet
e un nome su una lapide

La stampa locale
sa che deve ignorare
qualche cane che ringhia
e regalare una pecora
al regime

Nella vittoria degli elogi
tra targhe e sermoni
come gabbiani che seguono
una barca che smuove le acque
per l'imbroglio dei pesci
i poeti dietro i galoppini
per gli onori di tavola
in una festa completa
tranne il disertare
di un solo ospite
.....la poesia......

(dal volume Soste precarie)

Torna indietro

Michael Santhers

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com