GIORNI DI FINE ESTATE

Signore fuori stagione
in riva al mare
si donano al sole
per qualche miracolo
di sguardo da catturare

Sulle pagine infinite
il mare scrive con la schiuma
il tempo che fu di tutti

Come fermagli
gli ombrelloni
sulla pace sfuggita dalle mura di casa
e ritrovata tra gli imbrogli
di un mercato che vende
pensieri su misura

Picchia il sole
per tenere a bada le anime
cosparse sugli involucri
con un colore che servirà
per il ritorno

Con le tavole fatte
con i giorni già alle spalle
si ricostruisce
il baule dei ricordi

Settembre è già alle porte
e nel camerino dei dolori
davanti a uno specchio repulsivo
l'autunno prova i costumi

I bimbi già ci pensano
il sorriso diventa più pesante
tra i dentini
tra poco dovranno essere istruiti
come perdere man mano
i giochi dell'infanzia

Dietro una nuvola
dal colore sinistro
la morte mette strane croci
sui nomi del taccuino

L'autunno si è tolto il cappello
e guarda i piedi
nella sala d'attesa.

(dal volume Parole fredde)

Torna indietro

Michael Santhers

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com