POMERIGGI DI NOIA

Nel finto spasso di vite
di abulici pomeriggi
si svende il lascito
di secondi sommati
a gesti di polsi
a battiti di lancette
di palpebre
nell'orologio del tempo
che segue l'ombra
dell'anima
inseguita da nebbie
di efferati sbadigli
da nascondere a etiche
tristi
di volti programmati

Illusori appigli
cercati in puzzle di amori
sbaragli di vite
fermate su fogli
con titoli strani
che rifiutano il seguito
con sfregolii di penne
col ventre imbalsamato
d'inchiostro
sangue che nega
accaduti mentali

Il gelido niente
si da fuoco in anestetici
silenzi in compagnia
di armonie stecchite
dal gas nervino della noia
nel deserto campo
di battaglie costruite
per avventure di povere
sagome esplose
di riflessioni
nel nulla.

(dal volume voci dall'inferno)

Torna indietro

Michael Santhers

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com