Incompiuta

Scampoli di un tempo tiranno che dopo una lunga corsa stą per raggiungere la gelida meta.
Brandelli infetti e contaminati di antica memoria ripercorrono immagini di finto ordine mondriano.
Luci e ombre del varietą, un palcoscenico della vita mai vissuta.
Fragilitą dei nostri corpi acquosi
Un lui, una lei, due rette all'infinito, castelli di carta pronti a sgretolarsi al primo leggero soffio di una piuma.
Rabbia, lontana compagna di viaggio, ora sopita in dicotomiche visioni.
Allucinazioni per un sogno mal digerito e psichedelici risvegli da un sonno mai consumato.
Morte Sovrana, ti aspetto, pescivendola di un mercatino di corpi putrefatti
Impotenza per non poter essere ma sentirsi eterni.

Torna indietro

Marco Saya

Marco.Saya@elbasun.com

Home ElbaSun
www.elbasun.com