TRA LA NOTTE E IL GIORNO

Sento vibrare nel mio cuore
il respiro di un nuovo giorno.
Lampi di luce tra i ricordi
cancellano ogni singola paura.
Giunge l'eco di un pettirosso,
ma si perde nei sentieri della vita,
solchi in un terreno macchiato
da un sangue mai versato.

Coscienze che si chiedono
se la ragione esista veramente:
pu un albero domandarsi
se vivrebbe senza radici?

Un muro non una casa,
ma senza di esso quanto freddo
nei stanchi gesti quotidiani.
Ferite si sovrappongono
come onde sulla riva,
ma piangere non concesso
a chi ha gi vissuto un'emozione.

Si perdono i colori nel cielo,
mentre il sole concede un valzer
ad una luna fin troppo casta.
Nascondersi mostrarsi diversi,
ma nessun fiore vale un viaggio.

Coltivare una speranza
l'unica via di salvezza.
Sfuggire le catene dell'odio
per incatenarsi ad un po' d'amore,
forse non ne vale la pena,
ma l'unica scena di questa vita.

La notte per meditare,
per amare il giorno,
e le stelle ora mi stanno cullando...
__________________________________________

Freccia3N.gif (1807 byte)

Marco Negri

dnane@tin.it