Si resta qui

Si resta qui
a guardare gli uragani
una ruota girare all'incontrario
i treni fermi oziare sui binari
seduti su una comoda poltrona
si resta qui
tra oggetti inanimati indifferenti
disassociati ormai dal divenire
d'un altro giorno che sarà diverso
solo per chi lo vive in prima linea
si resta qui
nel guscio d'una squallida conchiglia
fieri d'un egoismo ch'è sovrano
che regna dentro al corpo e nella mente
che forse non ha più nulla di umano
si resta qui
a contare il trascorrere dell'ora
volta sicuramente all'imbrunire
in lenta attesa d'una lunga notte
si resta qui e restando è un po' morire.

Torna indietro

Luciano Somma

lucianosomma@elbasun.com

 Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE