Il suo silenzio

Quasi al tramonto
lasciavo i campi
con le spalle curve
e un senso indefinibile
di rabbia
per il magro raccolto ereditato
da una lunga fatica
e lei in attesa
ricca di pazienza
sull'uscio della casa intonacata
rafforzava radici
di una speranza
quasi affievolita.
E su quell'uscio oggi
guardo il vuoto
nei miei giorni che passano
lenti
ed urla nel ricordo
il suo silenzio.

Torna indietro

Luciano Somma

lucianosomma@elbasun.com

 Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE