Per non lasciarsi andare

Una volta percorrevo una strada,
la percorrevo come fosse stata un circuito,
vedevo le sue diramazioni e vedevo le loro destinazioni,
finché provai a spingere di più,
ad ogni curva il percorso si restringeva,
ma la visuale aumentava.

Il tutto scorreva fluido e veloce,
dando il tempo di assaporare ed assimilare,
attimo per attimo,
anche quando spingevo al massimo.

E nulla ostacolava la mia corsa,
ogni particolare mi balzava agli occhi
e s'imprimeva, qualunque velocità io avessi,
la mia vista si allargava e i miei sensi si acuivano.

Cominciai ad attingere,
le mie mani si riempivano,
la mia testa si svuotava,
ma nel cuore scendeva come un velo,
lasciavo qualcosa alle mie spalle.

Malgrado mi sforzassi di pensarlo,
non volevo tornare indietro a riprenderlo.

Proseguire e vivere intensamente, cercando di arrivare alla fine.

Sono le parole, che leggo in quella strada.

Sarei un ipocrita se ora, mi lasciassi andare a tornare indietro.
__________________________________________

Indietro

Liveolove

dxk@libero.it