Il Natale

Quando penso ai Natali della mia infanzia
non posso fare a meno di ricordarmi come ero felice.
Una fervida attesa di quel Bambin Gesù,
che ti portava quei doni che tu attendevi tutto l'anno.

Quella bella bambola che mi rese così felice
perché era già una fortuna
il poter pensare che potesse essere tua.

E i dolci
quei buoni dolci  delle nostre tradizioni.
Le luci allora erano più splendenti,
i fili più scintillanti
e per strada si vedevano passare i pastori
che suonavano le cornamuse.

Li ricordo con rimpianto
e non posso non pensarli
con un po' di struggente malinconia.

Però sono fortunata. quei bei ricordi
nessuno potrà portarmeli via.

__________________________________________

Indietro

Francesca Battaglia

miulba@tin.it