Insaziabile curiosa

Ho camminato sul fondo dell'Oceano
e le gambe affondavano nella sabbia intrisa
da mille conchiglie che onde millenarie
vi avevano riposto.
Meduse abbandonate mi facevano contorno,
gelatine lattiscenti senza più vita,
incapaci di riprendere il loro cammino,
senza più incutere terrore.
Nella solitaria passeggiata
mi accompagnavano, gentili valletti
stuoli di gabbiani, goffi nell'incedere.
Il piede colpisce un'enorme conchiglia,
chinandomi a raccoglierla, la riconosco
e sorrido pensando al viaggio compiuto.
Ai Caraibi si è agganciata ad un'onda viaggiatrice,
insaziabile curiosa come chi cammina
sul fondo dell'Oceano.

Indietro

Federica Filippi

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com