Indecisa

Immersa nella nebbia, della costa africana,
si erge solo Punta de la Almina
Ed io sono ancora qui a Tarifa,
quasi indecisa,
a farmi tentare da quel mondo ancora lontano.
Lente mi giungono gią arabe melodie:
se allungassi la mano toccherei l'altra sponda.
Europa: hai difeso il tuo mondo fin ora,
da ogni sponda preme un popolo
alla ricerca di una dignitą.
Emigranti,
come le cicogne che sostano nelle lagune,
in attesa di compiere
l'ultimo viaggio verso le terre calde.
Ho viaggiato e nuotato per sfuggirti,
per negarti il diritto a superarmi,
a rubarmi la porta che conduce al futuro.
Ho ringhiato di rabbia contro i luoghi comuni,
ho cercato di impedirti da sempre di annullare la mia volontą.
Ma un vuoto immenso, opprimente,
minacciava di ingoiarmi e per sfuggirlo t'ho cercata
e alla fine t'ho trovata,
mia dignitą.
Decisa ho volato
sopra gli orizzonti del mare,
per dare uno sguardo, a tutto il mondo
per ritrovare la mia e la vostra
dignitą,
preciso.

Indietro

Federica Filippi

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com