Margherita

Fiore di campo,
forte ed austero ondeggiavi nel vento,
trattenevi i segreti di gente comune,
di luoghi lontani,
desideroso d'amare e d'essere amato,
selvaggio essere che inebriavi l'aria
del tuo forte profumo,
sempre pronto a concederti al
bisogno altrui,
generoso come nessuno,
ma il fato avverso
ti falciò all'improvviso
e ti portò via,
calpestato dall'uomo nero
chinasti il capo sul tuo stelo,
lasciando al mondo il
ricordo del tuo profumo amaro.

Indietro

Cryol
03-05-2001

cryol@libero.it

Home ElbaSun
www.elbasun.com