Benevolmente e immortale
il cielo versa 
le sue lacrime scoppiettanti
sul turbinio crepuscolare
di gesti umani,
dettati dai rimorsi pił dilanianti...
Fratelli defunti
cosparsi, di debordanti parole
osano rinnovarci
con temibile ardore
il loro colpire la morte
con un rinnovamento globale...
Ah se ironici e globulari
fossero stati gli interventi...
nessuna morte
avrebbe consacrato la sottrazione,
il loro posto nel mondo
avrebbero cercato,
il loro incantevole affacciarsi alla vita
e alla serenitą,
alle promesse mantenute.
Non ti ricordi?
Eravamo piccoli insieme,
insieme abbiamo
combattuto e condiviso
insieme abbiamo imprecato
e avvicendato tormenti...
Non ti ricordi?

FRATELLO - Nuovo

indietro

Caterina Falcone

moiraelfo@libero.it

Home ElbaSun
www.elbasun.com