Eroe di carta

Legato alla mia mano
il filo che teneva
l’aquilone
prigioniero del mio gioco
mentre nell’ azzurrato
arco del cielo si dibatteva
nel tentare di fuggirmi.
Aquilone
eroe di carta
con il vento per ideale
sognavi liberi voli
negli spazi dell’infinito
ma rimanevi schiavo
del mio egoismo
nelle mie corse a perdifiato.
Nella corsa al domani
la vita invertì quel gioco
ora mi accorgo che anch’io
sono come te
un sognatore
un eroe di carta
con la pace per ideale
e tanta voglia di libertà.
Aquilone
legato alla mano della vita
che si dibatte
nei sentieri dei giorni
prigioniero
del gioco del destino.

Torna indietro

BiElle

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com