...l’alito umido e freddo
dei giganti di pietra
mi inonda d’infinito...
a.n.

Cime

Alte, imponenti
si pongono avanti a me
tingendosi di nebbia
con abbagliante delicata bellezza
umiliando il tempo
con i suoi grigiori

Or siete castelli scolpiti nella pietra,
muraglie merlate,
imponenti barriere
che per mano del Creato
hanno fermato il cielo
avvicinandoci alle stelle

E non fragili fondamenta
treman al peso immane,
non di vil sabbia è il vostro sangue
che nella risacca,
danzando nel perenne moto,
cede al suo corteggiatore,
ma salda pietra viva
serbate nel cuore

Io piccolo uomo
qui non rifletto orgoglio
né mi rispecchio,
davanti al vostro cuor
io mi rinnovo!
Perdendomi nell’universo dei pensieri
or mi ritrovo più ricco e meno spoglio!

Tracce vive
rigan la vostra pelle,
graffi di tormente
e battaglie con il vento
vi han ferite senza piegarvi,
imbiancandovi di freddo il capo…
per mostrare con amor a noi mortal fratelli
tutta la vostra inafferrabile saggezza e leggiadria!

(Agosto 2004)

Torna indietro

Alexnovo

grandecometa@yahoo.it

Home ElbaSun
www.elbasun.com