Oblio del tempo

Oblio del tempo soffocato per te
non stringerò tra le mie mani
nell’attesa di quel lampo promesso d’amore.
Farò vuoto nell’anima tra i sentimenti
per non confonderli con le illusioni.
Nel mio silenzio, per non morire,
ingannerò il tempo con lacrime di pietra e fiori finti.
Per te, a cui rivolgo ogni giorno il mio pensiero,
resisterò nella vanità della fuga
per non disperdere i sogni più belli
che appartengono ai nostri inviolabili segreti.
Non stringerò ignote mani tra le mie
per beffa ed inganno del tuo calore
per gabbare il tiranno del destino
e non porterò doni al despota
per fargli corte prono ai suoi piedi d’avorio.

Solo ai tuoi occhi offrirò il mio sorriso
nella trasparenza della fantasia,
anche se lontano non innalzerò canto
né croce per far di noi memoria.
Fermerò i nostri istanti
là dove non nuoce usura,
dall’alto di un eremo innevato.

Non lacrime e fiori porrò davanti ai tuoi occhi di musa
e nell’ attesa, il metronomo del cuore conterà i tuoi palpiti
ad uno ad uno pulsando al mio ritorno,
allor torneranno altri tramonti
a raccontar di te e della nostra sorte.
Mille notti stellate danzeranno
tra i nostri pensieri come gabbiani
sul tremolante mare della gioia.
Lassù volteggeremo ancora, io e te, capaci e forti,
oltre quel cielo ignoto ch’è l’amore.
E le nostre mani si stringeranno ancora
come catene, anelli d’altri forti sentimenti,
accordi di un sol canto insieme
dedicato al dio della passione e dell’amore!.

(12.7.2004)

Torna indietro

Alexnovo

grandecometa@yahoo.it

Home ElbaSun
www.elbasun.com