Rimembranza solitaria

Io ricordo le aiuole,
i sentieri, i verdi prati.

Ricordo!

Come quando eravamo bambini.

Si giocava!

In attesa!

Un gioco di attesa,
aspettando il temporale di marzo
con gli occhi sgranati al cielo.

Ricordo le feste di piazza
e le madonne sulle spalle.

Col passare degli anni
sempre pił vecchie e tristi.

Ricordo!

Ricordo sorrisi
di anziani gentili
nel salutarmi, ricordo!

E nel ricordo cerco
quello che non abbiamo mai avuto.

Una certezza!

Come il calore di mezz'estate
affliggiamo il corpo,
che sudato si butta a terra.

Dorme!

Aspettando qualche goccia di rugiada
fresca.

Ricordo!

Chi sono?

Torna indietro

Alessandro Gioia

 

Home ElbaSun
www.elbasun.com