il Pignolo 5

Il tempo delle culottes

Visto che continuo a essere sorpreso e in certi casi inorridito da certe cose che vedo in giro, faccio uso di mezzo pubblico per scopo privato, esponendo pubblicamente un problema, sperando in un aiuto da qualcuno. Torno senza pietà sulle mode di oggi. Oltre ai Jeans senza parte infima (non in senso di "peggiore", ma proprio perché si trova più in basso, v. "Voglia di polpacci"), ne ho vista un'altra in giro. Stavolta riguarda una parte che si trova ancora più in basso rispetto agli amati polpacci: gli stinchi. A parte il fatto che lo stinco è una delle parti più brutte del nostro corpo (femmineo o mascolo che sia), tra i ragazzi ho visto un nuovo modo di vestire che a questo giro ha come protagonisti calzettoni di cotone (quelli grossi, da corsa) e tuta (a Livorno viene chiamato training; a Firenze addirittura "toni", chissà perché). I pantaloni della tuta, ormai, nelle gambe dei ragazzi sono soggiogati dai calzettoni. Prima ci si metteva i calzettoni (sotto) e i pantaloni (sopra). Ora è l'inverso. Probabilmente è una perversione solo livornese, non so se esiste anche in altre nostre città. Ad ogni modo a Livorno in molti (esclusivamente maschi) si mettono i calzettoni a sigillare completamente i pantaloni. Quel che fa ridere vedendoli, poi, è che sembrano uomini dell'Ottocento, manca solo la parrucca bianca: sembrano indossare, come allora, i calzoni bianchi che partivano dal tallone e arrivavano al ginocchio; da qui poi iniziavano i veri e propri pantaloni, le culottes (e non ridete). Non è dato sapere se questi ometti lo fanno perché hanno freddo (poco verosimile: è Livorno, non Corvara). Quel che è sicuro, però, è che le gambe sono sottovuoto, senza aria, non respirano perché c'è il limite impenetrabile sia giù, alle caviglie, sia su, alla vita. Fonderò l'associazione contro la tortura delle gambe.

Se in altre città succede altrettanto, vi prego segnalate all'indirizzo e-mail ilpignolo@elbasun.com Se in altre città non vedete di queste cose, mi rassegnerò al pensiero che gli scemi ci sono solo intorno a me.

Il Pignolo 6 novembre 2001 - Diego Pretini

5


Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE