il Pignolo 4

Non ci sono più i luoghi comuni

Firenze è città di giapponesi, si sa. Ci sono quelli che aspirano C e trascinano T, quando parlano, pur avendo gli occhietti a mandorla, dopo aver passato una vita a cucire in una fabbrica di Prato. Ma ci sono soprattutto quelli che vengono a "Filenze" da turisti a vedere qualcosa che loro nemmeno si sognano (sto parlando artisticamente). Ho visto uno di questi proprio davanti al Duomo che cercava, disperato, la sua guida turistica. Un giapponese vero, puro, con gli abiti due-tre taglie più grandi della sua, come tradizione (poi un giorno me lo dovranno spiegare). Sulla sua polo gigantesca aveva appiccicata una fibbia, uno di quelli spillini che hanno disegnata la bandiera dell'Italia, la faccia di Pluto o il logo di qualche federazione, associazione, consorzio (dalla Federazione Parrucchieri Mancini all'Associazione Italiana Benzinai Omosessuali). Ebbene questo signore "made in Japan" cosa aveva sul cuore? Una fibbia con la sagoma di una macchina fotografata. Giuro. Come dire: non c'è nessun luogo comune, gli stereotipi non esistono, è tutto vero. La macchina fotografica, lo strumento per il quale i giapponesi vengono presi in giro anche su Saturno, appariva sul petto di questo samurai come un trofeo, come una medaglia, come un segno di riconoscimento di cui lui andava fiero. Non si può più prendere in giro nessuno. E' finita definitivamente l'era dei luoghi comuni. Quando prendi in giro uno e quello ti fa "Perché ridi? E' vero ciò che dici" la battuta che hai appena fatto si sbriciola, non sa più di nulla, psicologicamente sei disintegrato. E così è successo quando ho visto quel Japanese. E' stato come vedere un napoletano con un mandolino in mano, un siciliano con la griffe "Mafia" sul petto, un tirolese con la penna sul cappello, uno svizzero con la cioccolata in bocca, un tedesco con la birra in mano, un inglese che beve tè, un francese che si ubriaca, uno spagnolo che sbatte i tacchi con una rosa in bocca, un americano che mangia un hamburger, un messicano che fa la siesta, un turco che fuma, il capo del mondo George Bush Jr che conosce la geografia come le vacche del suo ranch, Silvio Berlusconi che fa leggi a vantaggio di qualcuno che non sia lui o uno dei suoi compagni di banco. Tutte cose che tutti dicono vere, ma che non lo sono.

Il Pignolo 28 ottobre 2001 - Diego Pretini

4


Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE