il Pignolo 3

La mostra dei polpacci

Non me ne intendo di moda, francamente. E altrettanto sinceramente me ne frega molto poco. Ma ho notato che una certa maniera sta contagiando come la peste bubbonica nel '600. Ci sono dei pantaloni che ricordano tanto un K-Way. Intanto perché il tessuto è molto simile. Poi perché alla fine del pantalone ci sono due elastici, uno per gamba. Come quando fai zzzzz per chiuderti la cerniera del K-Way e alla fine ti tiri su il cappuccio stringendolo con l'elastico, rischiando anche la decapitazione. E quello stesso identico uguale fotocopiato clonato elastico il ragazzo ora se lo ritrova, paradossalmente, invece che sotto il mento, esattamente sui polpacci. Perché i pantaloni ora si tengono sui polpacci. Non mi chiedete perché, non saprei rispondere. Prima, nemmeno troppo tempo fa, quando si vedeva un essere con i pantaloni leggermente più alti sul tallone ci si preparava a fare una battuta che ormai era diventata scontata quanto quelle di Pippo Franco: "Cos'hai, l'acqua in casa?". Se qualcuno non avesse capito la britannica ironia: quando si allaga il pavimento di un appartamento, ci si solleva i pantaloni per non bagnarli. Ora però c'è da chiedersi se le tubature vengano fatte di burro e margarina o se questa è davvero quella che si chiama moda. I pantaloni si portano subito sotto le ginocchia. E se non avete i pantaloni adatti, quelli di K-Way, non c'è problema, ragazzi. Potete farlo anche con i jeans. Ho visto una miriade di ragazzi, orgogliosi dei loro jeans arrotolati (anche bene, per altro) e ostentanti i loro bei polpacci pelosi. Non so come abbiano fatto a tirare su i jeans (se con un cavafascioni o con un piede di porco) ma l'hanno fatto. Tutte le volte che provo a fare una piega (una sola) ai jeans, perché magari mi stanno un po' lunghi, ci perdo perlomeno due falangi, asportandomi spesso anche un po' di epidermide dal dorso della mano. Fatto sta che ora, fratelli, i pantaloni si portano sotto il ginocchio. Gli esperti di moda dicono che ci saranno altri cambiamenti nel futuro modo di vestirsi. Si parla di cravatte lunghe fino al ginocchio, tailleur color Tuta Mimetica, boxer a fori. E anche reggiseno in tessuto di jeans, così si risparmia anche, visto che si può utilizzare ciò che non si usa dei pantaloni epurati dei polpacci. No?

Il Pignolo 23 ottobre 2001 - Diego Pretini

3


Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE