il Pignolo 27

Ironia del caso

Non mi sono mai divertito come l'altro pomeriggio a guardare la diretta delle dichiarazioni di voto sulla legge (per usare un eufemismo) sul conflitto d'interessi. La cosa più spassosa in assoluto è stato il saluto che i deputati della sedicente (e seducente, a quanto pare) Casa delle Libertà hanno rivolto ai colleghi dell'Ulivo e di Rifondazione, che stavano svuotando la propria parte dell'emiciclo per protesta a questa specie di norma che vorrebbero farci credere che non è stata tagliata su misura sul corpicino del presidente del consiglio-ministro degli Esteri-proprietario di Mediaset-proprietario di Mondadori-proprietario di Mediolanum-proprietario del Milan-imputato. Tutti in coro, i berlusconiani: "Buonaseeeeera". Proprio come il single più veloce del pianeta. Quello che si presenta davanti alla bella mora riccioluta, appoggiato alla ringhiera della tromba delle scale, orrendo nell'aspetto (grembiule, guanti di gomma…), ma splendido nell'atteggiamento. E' stata la prima cosa intelligente che ho sentito dire da dei deputati di centro-destra, quel "buonasera". Davvero. Non sto scherzando. Ma il mio cuore ironico e sarcastico batte per Giovanna Melandri, diessina, ex-ministro dei Beni Culturali negli esecutivi Prodi, D'Alema 1 e 2 e Amato. Invece di piegarsi sul microfono e battere il pugno sul banco con forza come il compagno Violante, invece di diventare rossa dalla rabbia e vuota di aria come è stato il leghista Dussin per tutto il suo faticoso intervento (pativo io per lui), la bella e giovane Giovanna ha detto a riguardo della legge (priva di ogni sanzione nel caso si infranga la norma sul conflitto): "Avreste almeno potuto prevedere tre penitenze, come fanno i bambini quando giocano a mosca cieca. Che so: bacia Previti, fai tre volte il giro di Palazzo Chigi saltellando su una gamba sola e non respirare e conta fino a 60. Oppure potevate prevedere che si dovesse verificare l'allineamento di almeno cinque pianeti del sistema solare, un'eclissi totale di luna e il passaggio contemporaneo della cometa di Halley. E dire che per descrivere cosa sia oggi il conflitto di interessi basta fare una Polaroid di una seduta del Consiglio dei Ministri". Divina. Badate bene, se l'avesse detto uno di centro-destra avrei riso lo stesso. Non ci credete? Vabbè, ma perlomeno io ammetto che dico delle baggianate. E dunque per ora non mi hanno ancora inserito nel fotomontaggio in cui si vede Berluskaiser e Vanna Marchi insieme sotto una scritta: "Uniti nella lotta". Per altre cose non lo so, ma per l'ironia vince l'Ulivo. Dite che fa così pietosamente ridere il centro-sinistra? Ok, la risposta al problema ce l'ha il forzitaliota Giorgio Lainati che ha le idee molto chiare su come dovrebbe essere il Parlamento ideale: appena è uscita l'opposizione ha detto "Senza la sinistra in aula stiamo benissimo". Se, per caso, diranno che anche questa è ironia, sappiate che anche Mussolini e Hitler avevano una discreta dose di humour.

Pignolo 4 marzo 2002 - Diego Pretini

27


Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE