Briciole

Lapo Elkann farà il rappresentante della coca. Cola.

Su Israele non si trovano le parole giuste, altrimenti diventano subito incazzosi.

Shakira ha dichiarato che vorrebbe andare in giro sempre completamente nuda. Qualcuno le faccia sapere che in qualche modo non ci opporremmo.

Pannella vuole rubare il partito a Boselli, per possedere finalmente un partito che superi il due per cento. Boselli sta, in queste ore, resistendo strenuamente dal mandarlo a spigare.

Dei beoti, da qualche parte al nord, hanno disegnato svastiche su una moschea. I razzisti non sono buoni nemmeno a fare i razzisti. Ci si immagina la scena, però: “Ops, ma… Caspita, è questa? Mmm… Ma sì, a una sinagoga ci somiglia”. Prossimi probabili obiettivi: la Cappella Sistina, un osservatorio astronomico di Piombino, una multisala Warner. “Però ci somiglia”.

Sul Libano, Israele e il Medio Oriente è difficile trovare le parole adatte, altrimenti diventano tutti incazzosissimi.

Fidel Castro non ha nessuno di meglio del fratello, per lasciargli un attimo Cuba. Esattamente come quando uno va in ferie e lascia le chiavi alla vicina per innaffiargli i gerani.

In uno dei 5 o 6 scandali nazionali – che fanno capire anche a che livello siamo – il vicedirettore di Libero Renato Farina, indagato, si è difeso: “Volevo difendere il Paese dai terroristi”. Salvati da Farina, ci si rende conto? Ai nipoti, un giorno, avremmo detto:
- E colui che ci difese, quello a cui dobbiamo le nostre vite, fu lui, Farina.
- Com’è fatto Farina, nonno?
Ma soprattutto una domanda: sapete, vero, chi è Farina?

Dopo aver abdicato al buon gusto e alle regolari norme civili, pare che Vittorio Emanuele di Savoia voglia abdicare anche in favore di Emanuele Filiberto. E tutti dietro a disquisire se sia vero o no o se Vittorio Emanuele possa o meno abdicare visto che suo padre Umberto gli tolse il titolo perché non accetto il matrimonio con la futura nuora Marina Doria. Quello che nessuno dice è che a nessuno dovrebbe fregare. Il re d’Italia è, con evidenza, titolo pari al campione d’inverno nel calcio o al dottor Pantalone in un ballo in maschera. Ritengo, con qualche ragione, che, nei destini del Paese, ad oggi, pesi molto di più la figura autorevole di Miss Italia.

Sulla guerra scatenata sul Libano non si riesce a trovare le parole più idonee. Di certo non è giusto il linguaggio di Israele. Che trovino le truppe di Hezbollah, se vogliono fare i maschi, lasciando stare i bambini, le donne, la gente.

Pignolo 17 agosto 2006 - Diego Pretini

206


Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE

Copyright © ElbaSun

(Le responsabilità di queste opinioni sono esclusivamente dell’autore)