Edizione Straordinaria!!!

Da ogni parte si sentono arrivare libecciate di voci che dicono che siamo in un mondo estremamente massmediatico, lo si studia a scuola, all’università, se ne parla alla televisione, sui giornali, ci vive l’economia, il futuro è del mondo della comunicazione, si dice. In un istante possiamo sapere cosa succede dall’altro capo del mondo, possiamo avere le immagini in diretta di una strada di New York, possiamo avere la guerra Live, se necessario.

I telegiornali possono non essere uguali l’uno all’altro e addirittura la stessa testata può fare cinque edizioni diverse con notizie distinte e un ordine tutto mescolato rispetto a due ore prima.

Ebbene, nell’era dell’annullamento delle distanze, della polverizzazione dello spazio, di un mondo dove conta solo il tempo, i telegiornali, tutti i telegiornali, tutti i telegiornali di tutte le ore, tra le notizie dei primi dieci minuti di tutti i telegiornali di tutte le ore, tra le notizie dei primi dieci minuti di tutti i telegiornali di tutte le ore degli ultimi quindici giorni hanno cercato di curare la notizia più importante e sorprendente tra tutte quelle che si potevano mandare in onda. Un servizio, a volte due, a edizione sul tema, con il conduttore accigliato che spiega perché e per come la notizia era tra le più importanti del telegiornale, che ciò che stava dicendo non era una fregnaccia, che era una notizia come tutte le altre, importante come le altre, era una notizia equivalente al risultato dei referendum, alla guerra in Iraq che con la mazza che è finita, alle decine di poveracci che lasciano la vita nel mar Ionio cercando la felicità con la disperazione e trovando la fine di tutto e non solo dei sogni, a Bossi che vorrebbe sparargli ma poi si accorge di essere al Governo e ripiega sulla cerbottana, a Follini che lo chiama "troglodita" e a volte i democristiani si fanno piacere, a Berlusconi che dice che il problema immigrazione non è il primo problema italiano (infatti alla Camera i problemi reali del Paese sono stati curati proprio mercoledì scorso approvando il Lodo Schifani che dà l’immunità alle cinque più alte cariche dello Stato, nel momento in cui il processo più pesante non è a carico né del presidente della Repubblica, né del presidente del Senato, né del presidente della Camera, né del presidente della Corte Costituzionale).

E allora il David Sassoli, la Daniela Vergara, la Didi Leoni della situazione si mette lì, incrucciato, fa il faccione serio, guarda bene dritto in camera, stende il braccio da una parte e ci spara in volto la notizia più terribile che abbiamo mai sentito, che ti farà rimanere basito per ore:

"Fa caldo".


(sigla solenne)

Buonasera dal Tg1, i titoli:

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

Fa caldo, le persone cercano di combatterlo bevendo, alcuni sono stati intravisti senza maglia. Tantissime persone vanno al mare.

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

Suda anche il presidente Berlusconi, che rivela ad un giornale tedesco: "Dobbiamo raffreddare gli animi"

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

E’ iniziata ufficialmente l’estate, ma c’è chi giura che dopo tornerà l’autunno

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

E le angurie hanno dei piccoli noccioli neri: lo dice una lunga ricerca di un’università del Wisconsin

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

Il mondo del calcio si ferma tre mesi. "Tutta colpa del campionato che è finito" dice il presidente federale Carraro

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

Al mare si possono portare anche gli ombrelloni: la metà degli italiani, però, vanno senza.

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

Secondo gli italiani con senno la televisione migliore è quella d’estate: "Invoglia di più a spengerla di Saranno Famosi".

(jingle continuo dall’armonia solenne in sottofondo)

Quasi tutti gli italiani sanno il loro nome e la loro età: "L’identità nazionale ora è più forte" spiega Crepet.


Pignolo 23 giugno 2003 - Diego Pretini

120


Home ElbaSun
www.elbasun.com - il sito del SOLE

Copyright © ElbaSun

(Le responsabilità di queste opinioni sono esclusivamente dell’autore)